Post

Michele Borrelli: "L’educazione come cura dei sentimenti"

Immagine
Estratto dal libro “Nuovo umanesimo o nichilismo. Grandezza e miseria dell’Occidente” di Michele Borrelli
L’educazione come cura dei sentimenti
Senza la cura dei sentimenti, senza una educazione aisentimenti è a rischio le tenuta del nostro Io (inconscio del singolo), della nostra collettività (inconscio collettivo), in ultima analisi: è a rischio la nostra civiltà. E, infatti, è pensabile una società senza sentimenti? Senza sentimenti collettivi? E d’altra parte: se dominano i sentimenti collettivi, c’è ancora un sentimento individuale? Il singolo agisce o è agito? Crollano archetipi e i miti costruiti su di essi. E nuovi archetipi vengono generati per nuovi miti sui quali ergere una nuova dimora per i nostri sogni e le nostre speranze; prova di ciò è il fatto che i sentimenti, diversamente dai miti e dagli archetipi di turno, non possono essere mai messi da parte. Senza i sentimenti non c’è l’uomo. Ecco allora il rinnovarsi di nuovi miti: la prestazione, l’efficienza, la competitività

NUOVO UMANESIMO O NICHILISMO

Immagine
Michele Borrelli
Nuovo umanesimo o nichilismo.  Grandezza e miseria dell’Occidente
Con un saggio di Karl-Otto Apel
Asterios Editore, Trieste 2017





OMNIA SUNT COMMUNIA

La  presente ricerca pone al centro delle sue riflessioni l’idea di umanesimo nel pensiero occidentale. L’analisi interessa fondamentalmente tre passaggi (o paradigmi): l’umanesimo delle origini o dell’appartenenza, l’umanesimo della modernità o dell’emancipazione e l’umanesimo del futuro o della responsabilità planetaria, ultima spiaggia per la sopravvivenza dell’umanità.
La ricerca dimostra non solo l’importanza storica dei primi due umanesimi nel pensiero dell’Occidente, ma anche e soprattutto la necessità esistenziale globale di riunificarli e aprire a una terza forma di umanesimo: l’umanesimo della responsabilità planetaria. Un umanesimo (nuovo, planetario) in grado di unire gli sforzi storici dell’emancipazione dell’uomo con i luoghi di appartenenza (l’idea originaria di phisis e l’idea di kosmos), che potremmo tradurre o…